Festival Grandezze e Meraviglie 2017 – Concerto @Modena, Chiesa di San Carlo – 15 ottobre 2017

Domenica 15 ottobre MODENA ore 17

Chiesa di San Carlo

I COLORI DI TELEMANN

Tromba, oboi, flauti, archi e chalumeaux

Camerata Accademica

Paolo Faldi direzione

 

Puoi acquistare il biglietto del concerto direttamente online da qui

 

Il compositore tedesco Georg Philipp Telemann (1681-1767) oltre a comporre musica, padroneggiava anche strumenti quali violino, flauto dolce e clavicembalo. Contemporaneo di Bach e Haendel, in vita era considerato uno dei massimi musicisti. Settant’anni di attività gli hanno consentito di attraversare stili dal barocco allo stile galante e di sperimentare con grande efficacia strumenti solistici e colori musicali. Particolarmente interessante la presenza di uno strumento raro e dal suono caldo come lo chalumeau utilizzato anche da Vivaldi, da cui si sviluppò il clarinetto. Il concerto presentato dalla Camerata Accademica sintetizza questa varietà e mette alla prova i giovani solisti.

 

CAMERATA ACCADEMICA

Orchestra-ensemble strumentale e vocale del Conservatorio Pollini è composto da studenti e diplomati del Conservatorio di Padova che si impegnano nello studio del grande repertorio barocco, secondo la prassi esecutiva del tempo. La Camerata ha già al suo attivo numerosi e prestigiosi appuntamenti concertistici, tra i quali la partecipazione al Festival “Galuppi” di Venezia, suonando nella prestigiosa Chiesa di Santa Maria dei Frari (Venezia). L’ensemble è diretto da Paolo Faldi, docente di Flauto Dolce al Conservatorio di Padova e prestigioso interprete di musica barocca.

PAOLO FALDI

Diplomato in oboe e in flauto dolce, si è perfezionato in oboe barocco al Conservatorio Realedell’Aia, vincendo nel 1988 il posto di Primo Oboe e Flauto Dolce nell’Orchestra Barocca della Comunità Europea diretta da Ton Koopmann e Roy Goodman, con tournée in tutta Europa e registrazioni radiofoniche e televisive. Ha suonato con i maggiori gruppi e orchestre barocche europee tra cui: Les Arts Florissants, Il Giardino Armonico, Accademia Bizantina, I Sonatori della Gioiosa Marca, Europa Galante, Complesso Barocco, Concerto Italiano, Concerto Köln, Armonico Tributo, Cappella Leopoldina, Collegium Aureum, I Barocchisti. Dal 1989 suona con Hesperion XXI, La Capella Reial e Le Concert des Nations diretti da Jordi Savall. È membro fondatore dei gruppi: Ensemble L’Astrée, Tripla Concordia, Cantilena Antiqua, Ensemble di Bologna e l’Orchestra Barocca di Bologna di cui è direttore. Con quest’ultima è stato invitato da diversi festival internazionali e ha registrato un cd con arie sacre di Vivaldi e uno di musica operistica e sacra di G.A. Perti in prima mondiale. Insegna flauto dolce presso il Conservatorio C. Pollini di Padova.

 

PROGRAMMA DEL CONCERTO

 

GEORG FHILIPP TELEMANN (1681-1767)

 

Concerto per tromba, violino, cello, archi e basso continuo

TWV 53:D5

Vivace – adagio – allegro

 

Concerto per due Chalumeaux

in re minore TWV 52:D1

Largo – allegro – adagio – vivace

 

GrillenSimphonie per flautino, traversiere, oboe, chalumeaux,

due violini, viola, due contrabbassi e continuo

1 in sol maggiore TWV 50

Etwaslebhaft – Taendelnd – Presto

 

Concerto per tre oboi, tre violini e b.c.

in sib maggiore TWV 44:43

Allegro – Largo – Allegro

 

Concerto per flauto dolce, flauto traverso, archi e b.c.

in mi minore TWV 52

Largo – Allegro – Largo – Presto

Leave a Comment