Festival Grandezze e Meraviglie 2017 – Concerto @Modena, Teatro San Carlo – 29 ottobre 2017

Domenica 29 ottobre MODENA ore 17

Teatro San Carlo

VARIAZIONI GOLDBERG
di Johann Sebastian Bach

Michele Barchi clavicembalo

 

Puoi acquistare il biglietto del concerto direttamente online da qui

 

Le Variazioni Goldberg (BWV 988) rappresentano una vetta assoluta della produzione cembalistica bachiana. Consiste in un’aria con trenta variazioni, composte fra il 1741 e il 1745 e pubblicate a Norimberga dall’editore Balthasar Schmid. L’architettura modulare dei brani secondo schemi matematici e simmetrie non ha eguali nella storia della musica. Michele Barchi, cembalista di riconosciuta capacità, nel 2000 ha registrato diversi cd monografici della Bach Edition della casa discografica Teldec e in questa occasione per la prima volta esegue le Variazioni Goldberg, appositamente commissionate da Grandezze & Meraviglie.

 

MICHELE BARCHI
Nato in una famiglia di artisti, pittori e musicisti, ha iniziato a 10 anni lo studio del pianoforte e la pratica delle discipline pittoriche. Ha proseguito gli studi musicali presso il conservatorio G. Verdi di Milano, diplomandosi in pianoforte nel 1988. Fin da giovane si è appassionato agli strumenti antichi a tastiera, tanto da iniziare a progettare e costruire la prima spinetta a soli 16 anni. In seguito ha approfondito le sue conoscenze organologiche costruendo clavicembali, spinette, virginali e organi, ispirandosi ai modelli originali del XVIII sec. anche per quanto riguarda la parte decorativa e pittorica secondo lo stile dell’epoca. Durante gli studi pianistici, ha intrapreso lo studio del clavicembalo e del basso continuo, facendo tesoro del materiale trattatistico e musicale. In seguito si è diplomato in clavicembalo come autodidatta. Ha fatto parte, per alcuni anni, dell’ensemble Il Giardino Armonico suonando, come continuista e solista, nei più importanti festival di musica, rassegne e stagioni musicali, in Italia e all’estero. Ha effettuato registrazioni radiofoniche e televisive per RAI, Radio France Classique, Radio Svizzera, West Deutsche Rundfunk, ORF Austria e per varie emittenti statunitensi. Come solista ha registrato per la casa discografica Teldec diversi CD con musica per clavicembalo (concerti, suites, fantasie e fughe) di Johann Sebastian Bach nell’edizione integrale “Bach 2000”, utilizzando anche il Lautenwerk, progettato e autocostruito. Per la casa discografica Fugatto ha pubblicato un DVD dedicato alla musica per clavicembalo nel settecento veneziano. Con la direzione di Claudio Abbado nel 2003 al Festival di Lucerna ha eseguito come solista e continuista i sei Concerti Brandeburghesi di Bach. Ha partecipato come maestro al cembalo all’esecuzione dell’”Oratorio a Quattro Voci” di A. Scarlatti per il Festival di Salisburgo 2007 con la direzione di Riccardo Muti. Per alcuni anni è stato il riferimento assieme a Elisa Citterio dell’ensemble Brixia Musicalis. Ha collaborato fino allo scioglimento con l’ensemble 415, diretto da Chiara Banchini, con cui ha registrato i “Concerti op.2” di Tomaso Albinoni (Diapason d’Or 2009). Dal 2012 suona regolarmente con l’ensemble di musica antica Armoniosa, partecipando a concerti e registrazioni discografiche, tra le quali l’integrale della “Stravaganza” di A. Vivaldi, un cd monografico su G.B. Platti, e uno su C. Graziani. Come clavicembalista svolge attività concertistica sia come solista che in formazioni da camera e orchestrali partecipando a produzioni discografiche.

Leave a Comment