LE SENSAZIONI NELLA MUSICA

 

Destinatari
Scuola primaria: classi 1°, classi 2°, classi 3°, classi 4°, classi 5°

Finalità

Il progetto traccia un percorso di avvicinamento all’arte e alla musica attraverso un’ottica interdisciplinare e con approccio interattivo.

Il tema conduttore è “Le sensazioni nella musica”, finalizzato all’offerta di attività didattiche di ascolto e riflessione, con momenti di attività laboratoriali che stimolino ogni alunno a prendere contatto con le diverse sensazioni ed emozioni che il linguaggio musicale può suscitare e conseguentemente esprimerle.

Gli stessi ascolti musicali mostreranno come fin in epoca Rinascimentale e Barocca – ad esempio – i modi e le tonalità maggiore e minore venivano utilizzati proprio con uno scopo di produrre sensazioni diverse. Questo percorso sarà diversificato e adattato alle abilità e alle capacità cognitive legate alle diverse età.

Caratteristiche del progetto

Primo incontro (svolto da un esperto di didattica nella musica con ogni singola classe partecipante)

Attività interattiva di visione di immagini, ascolto di suoni, di musica registrata e video, domande, discussione.

Gli allievi vengono stimolati a dibattere sul valore dei suoni, intrecciando le proprie esperienze con quelle che vengono loro proposte da materiali derivanti da arti visive e sonore tipo concreto (suoni della natura). In un passaggio successivo si portano gli studenti a concentrare l’attenzione sugli stimoli sonori come elementi primari che veicolano e inducono emozioni/sensazioni, sempre in relazione ad esperienze vissute.

 

Secondo incontro (svolto da un esperto di didattica nella musica con ogni singola classe partecipante)

Attività didattiche creative, discussione, manipolazione di materiali.

Si riassumono i contenuti del primo incontro, viene esposto il concetto di sonorità consonante e dissonante che sta alla base del nostro sistema musicale e viene messo in relazione con movimenti tratti da alcuni concerti di musica barocca stimolando un dibattito che deriva dall’esperienza dell’ascolto, si effettuano attività di produzione sonora per consolidare i concetti fondamentali esposti durante le lezioni.

 

Terzo incontro/laboratorio (svolto da musicisti specializzati e condotto da un esperto di didattica della musica, con più classi contemporaneamente)

Lezione – laboratorio interattiva, discussione, con attività musicali.

Esecuzione dal vivo di alcuni brani di musica antica, a cura di un musicista professionista. Gli studenti sono incoraggiati dal conduttore della lezione a partecipare attivamente alla performance dei musicisti, individuando e confermando gli elementi acquisiti nelle lezioni precedenti.

 

NB: si consiglia la partecipazione al progetto con più classi della stessa scuola. In caso di partecipazione di classi singole verranno concordate singolarmente le modalità di conduzione dell’attività laboratoriale.

 

Luogo di realizzazione e durata

La durata di ogni incontro è di 60 minuti. Il luogo che ospita gli incontri deve essere diverso dalla classe in cui si svolgono le regolari elezioni, se gli istituti possiedono luoghi adibiti ad attività musicali questi sono preferiti per lo svolgimento delle attività. Si richiede di essere in possesso di Lavagna LIM con impianto audio per la proiezione di materiali audio e visivi. Se gli istituti ne sono in possesso, si richiede l’accesso e l’utilizzo di strumentario musicale, generalmente di tipo Orff.    

 

Periodo e durata

n. 3 incontri per ogni classe per totali 3 ore così strutturate:

– n. 2 incontri (1 ora ciascuno) in classe/aula di musica
– n. 1 lezione-laboratorio in aula magna o auditorium o palestra

 

Costo: a pagamento. 5 € netti pro capite.

 

Contatti

Enrico Bellei, Alessandro Mucchi, Giovanni Paganelli (referenti e operatori didattici e musicali)
Riccardo Andolina (segreteria e coordinamento progetto)

recapito telefonico
059 214333 – 345 8450413

email
[email protected]

Documentazione
Verranno forniti preventivamente ai docenti i materiali da stampare per lo svolgimento delle attività.
A conclusione del percorso, saranno messi a disposizione materiali aggiuntivi per proseguire le attività a tutti i docenti che ne faranno richiesta.