LE SENSAZIONI NELLA MUSICA

 

Destinatari
Scuola primaria: classi 1°, classi 2°, classi 3°, classi 4°, classi 5°

Finalità
Il progetto traccia un percorso di avvicinamento all’arte e alla musica attraverso un’ottica interdisciplinare e con approccio interattivo.

Il tema conduttore è Le sensazioni della musica, finalizzato all’offerta di attività didattiche di ascolto e riflessione, con momenti di attività laboratoriali che stimolino ogni alunno a prendere contatto con le diverse sensazioni ed emozioni che il linguaggio musicale può suscitare e conseguentemente esprimerle.

Gli stessi ascolti musicali mostreranno come fin in epoca Rinascimentale e Barocca – ad esempio – i modi e le tonalità maggiore e minore venivano utilizzati proprio con uno scopo di produrre sensazioni diverse. Questo percorso sarà diversificato e adattato alle abilità e alle capacità cognitive legate alle diverse età.

L’attività ha contenuti simili a “Le stagioni nella musica” e ne può rappresentare un complemento appropriato. Inoltre, essendo un percorso che prevede attività pratiche diverse dal precedente, può essere fruito anche da alunni che non hanno avuto esperienze col precedente percorso.

Caratteristiche del progetto

Primo incontro (svolto da un esperto di didattica della musica con ogni singola classe partecipante)

Attività interattiva di visione di immagini, ascolto di suoni, di musica registrata e video, domande, discussione.
Gli allievi vengono stimolati a discutere sugli stati d’animo che vengono suscitati dall’ascolto di diversi brani musicali utilizzando come esempio una selezione tratta dal repertorio barocco (es. Corelli, Bach, Handel, Vivaldi): gli alunni possono esprimere le proprie sensazioni ed idee, intrecciare le proprie esperienze con i materiali che vengono loro proposti, trovandosi subito coinvolti e al centro del tema del progetto. Si utilizzano inoltre delle immagini di quadri di diverse epoche, che abbinate alla musica aiutano gli studenti a creare connessioni logiche tra musica, immagini e sensazioni percepite.

Secondo incontro (svolto da un esperto di didattica nella musica con ogni singola classe partecipante)
Attività didattiche creative, discussione, manipolazione di materiali.
Si riassumono i contenuti del primo incontro e si inizia a produrre sensazioni nella musica tramite la scelta consapevole di quale modo, maggiore o minore. Tutto il secondo incontro è incentrato su un’attività di tipo laboratoriale che prevede lo sviluppo pratico delle nozioni acquisite durante il primo. Si utilizzano xilofoni per aiutare la comprensione degli effetti sonori differenti prodotti dalle due scale e per agevolare la produzione degli stessi, anche da parte di studenti che non hanno mai avuto contatto con nessun tipo di strumento musicale e quindi non possiedono abilità di questo tipo.

Terzo incontro/laboratorio (svolto da musicisti specializzati e condotto da un esperto di didattica della musica, con più classi contemporaneamente)
Lezione – laboratorio interattiva, discussione, con attività musicali.
Esecuzione dal vivo di alcuni brani di Corelli/Bach/Handel/Vivaldi, con copie di strumenti antichi (Violino/Violoncello/Clavicembalo) a cura di musicisti professionisti. Gli studenti sono incoraggiati dal conduttore della lezione a partecipare attivamente alla performance dei musicisti, individuando e confermando gli elementi acquisiti nelle lezioni precedenti: si discuterà delle musiche proposte cercando di analizzare i passaggi tramite le nozioni acquisite e si cercherà di interagire con i musicisti sperimentando la produzione di musica estemporanea/improvvisativa, col fine di indurre sensazioni ed emozioni precise, facendo emergere il lato consapevole della musica, che sottolinea un’idea chiara all’origine e prevede quindi un’organizzazione ed applicazione degli elementi acquisiti anche tramite l’utilizzo di schemi stabiliti in precedenza.

NB: si consiglia la partecipazione al progetto con più classi della stessa scuola. In caso di partecipazione di classi singole verranno concordate singolarmente le modalità di conduzione dell’attività laboratoriale.

Dove
A scuola, in classe o aula di musica + incontro finale in aula magna o auditorium o palestra

Periodo e durata

Da Dicembre 2016 a Giugno 2017

n. 3 incontri per ogni classe per totali 3 ore così strutturate:
n. 2 incontri (1 ora ciascuno) in classe/aula di musica
n. 1 lezione-laboratorio in aula magna o auditorium o palestra

Costo: a pagamento. 5 € netti pro capite.

Contatti

Enrico Bellei, Alessandro Mucchi, Giovanni Paganelli: referenti e operatori didattici e musicali
Silvia Rossi: segreteria e coordinamento progetto

recapito telefonico
059 214333 – 345 8450413

email
[email protected]

Documentazione
Verranno forniti preventivamente ai docenti i materiali da stampare per lo svolgimento delle attività.
A conclusione del percorso, saranno messi a disposizione materiali aggiuntivi per proseguire le attività a tutti i docenti che ne faranno richiesta.