FILOSOFIA DELLA MUSICA – Giovedì 28 Novembre, ore 17 – Grandezze & Meraviglie 2019

ingresso libero

I LINGUAGGI DELLE ARTI:
INGEGNI

giovedì 28 novembre – ore 17
MODENA
Accademia di Scienze, Lettere e Arti

FILOSOFIA DELLA MUSICA
con Lorenzo De Donato e Matteo Colombini

 

Gli antichi filosofi greci spiegavano che la filosofia, ‘amore per la sapienza’, ovvero passione per la verità e per la conoscenza, nacque dal ‘Taumàzein’: la capacità di stupirsi, la meraviglia. A partire da questa capacità di meravigliarsi e di riflettere l’umanità ha nel corso dei secoli compiuto scoperte, inventato opere, dato forma al sapere, come le scienze e le arti. Ha costruito sorprendenti architetture fisiche e mentali, reali e intellettuali, ha costruito umane grandezze su cui la stessa filosofia ha continuato ad interrogarsi. Da sempre, parallelamente, l’attività e la teoria artistiche si sono interrogate sull’essenza e sul potere della musica, guardata dall’antichità sino alla modernità con incanto e sospetto, per le sue qualità in grado di distinguerla da tutte le altre arti. La musica nasce infatti come ‘Mousikè techne’, tecnica e arte delle Muse per eccellenza, ossia come la disciplina artistica elettivamente più singolare, magica, incomparabile, misteriosa. In questo incontro si proveranno a ripercorrere alcuni tra i momenti più significativi del complesso rapporto tra pensiero filosofico e arte musicale, con particolare riferimento ad alcuni filosofi moderni, grazie ai quali i temi di estetica musicale e filosofia della musica sono stati sviluppati con ancora maggior profondità rispetto all’antichità e al medioevo.

Lorenzo De Donato insegna musica e pianoforte nella scuola secondaria e collabora con la cattedra di Estetica della Facoltà di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Milano. Ha studiato filosofia, psicologia e musica in Italia e in Germania (Freie Universitaet di Berlino), laureandosi con lode in Filosofia all’Università di Milano e parallelamente in Pianoforte al Conservatorio di Salerno. Ha tenuto concerti in Italia, Germania e Spagna, tiene regolarmente conferenze e interventi a convegni internazionali (Italia, Spagna, Malta). Suoi saggi sono pubblicati in riviste e volumi nazionali e internazionali. E’ membro Gruppo di Ricerca in Estetica dell’Università di Rondonia (Brasile) e dell’Accademia Internazionale di Scienza della Bellezza di Milano. Ha precedentemente collaborato con la cattedra di Storia della Musica dell’Università degli Studi di Salerno.

Leave a Comment